19 marzo 2017 ore 17.00

Ura Teatro

Bertuccia all’inferno

Teatro ragazzi

di e con Fabrizio Pugliese

Coproduzione Principio Attivo Teatro

In scena, un narratore e un burattino decidono di raccontare una storia. Si assegnano le parti: Bertuccia fa Bertuccia, il narratore tutti gli altri personaggi, e alla considerazione che in fondo anche Bertuccia lo fa il narratore è inutile rispondere, sennò crolla tutto, crolla la magia del teatro, il gusto di raccontare una storia, di scivolare dolcemente dalle parole alle azioni, ai piccoli giochi teatrali comunque presenti anche nell’essenzialità di questo lavoro. La storia in fondo è semplice e risponde al classico modello della favola antica con le tre prove da superare prima del lieto fine, ma una struttura così semplice serve da pretesto per permettere ai “due” protagonisti di giocare con ironia attorno ai temi trattati.

In particolare in questo spettacolo si gioca su un tema molto delicato: come parlare ai bambini di cose come l’apparente distrazione dei genitori nei loro confronti, come riflettere su esigenze lavorative stressanti che negano il tempo libero e come spiegare che coi genitori ci vuole molta, ma molta pazienza?

In breve la storia: Il figlio di Bertuccia viene rapito dalla Signora Morte (personaggio onnipresente nelle avventure di Bertuccia) e il nostro eroe dovrà attraversare vecchi cimiteri in cui scoprire antichi errori commessi, attraversare inferni e affrontare diavoli inferociti a volte più impertinenti dello stesso Bertuccia, nonché un terribile guerriero generato dagli stessi incubi del protagonista, fino a scoprire che la storia del rapimento è solo uno scherzo che la “Nera Signora” gli ha giocato, un modo un po’ “noire” per riavvicinare Bertuccia al suo figliolo.

Il tutto con ironia e con la leggerezza che si addice ad un burattino.

Note sul personaggio Bertuccia
Bertuccia è un burattino creato da Fabrizio Pugliese, nato dalla voglia di esplorare il mondo del teatro d’animazione da un punto di vista particolare. Tutti gli spettacoli infatti svelano costantemente il “trucco” dell’animatore, non per dissacrare tale arte, ma, al contrario col doveroso rispetto di un attore- autore nato e cresciuto all’interno del teatro di ricerca e con una costante voglia di esplorare nuovi linguaggi. Così animatore e burattino condividono il racconto agito delle avventure, il narratore interviene durante lo svolgimento riscrivendo la storia a seconda dei guai combinati dal protagonista e Bertuccia si diverte a punzecchiare l’autore con commenti sulla storia e così via, sempre alla scoperta di nuove possibilità narrative.

durata 60 minuti – per un pubblico a partire dai 6 anni

Compagnia in laboratorio nei giorni 17, 18, 19 marzo (vedi Laboratori)

Share This