Cantieri Osso del Cane

Giudizio Di-vino

TEATRO DI LARI
sabato 3 marzo ore 21.30

di e con Gianni Ferdani

Illuminati da una falce di luna, nelle prode della vigna del Conte, cercano di metter nel paniere quei pochi grappoli che gli servono per riempire il tino, “Già mi si schiccolano!” Dice il giovane mezzadro alla moglie che parla con un tono di voce troppo alto col rischio di portare a casa una gragnuola di pallini invece che l’Uva.

Ma si sa, la fortuna aiuta gli audaci e se c’è un Giudizio Di-vino questo lo si comprenderà  sull’uscio del ciglieri.

L’Uva, il vino, i canti, la vendemmia, il riscatto sociale,l’allegria, trovano spazio in questi atti unici messi in scena dai CODC. Unici perché ogni volta irripetibili, unici perché cangianti come il vino che matura in botte e in bottiglia. Un Giudizio Di-vino che ci porta a scoprire anche la vita del più grande enologo italiano Luigi Veronelli.

Uno spettacolo da sorseggiare che come “il vino trasferisce la sua anima a chi lo onora bevendolo”

Share This