Electric sheeps26 Gennaio 2012 avrà luogo al teatro di Lari la presentazione ufficiale del primissimo lavoro degli ELECTRIC SHEEPS. Lavoro nato dalla collaborazione tra il gruppo e l’etichetta Phonarchia produzioni ( Nicola Baronti produttore artistico ). L’ EP, intitolato, per pura scelta semplicistica, in maniera omonima Electric ShEPs, è composto da 5 brani, in cui sentiremo parlare di ingiustizie sociali ed amori alquanto brutali.

Il gruppo cercherà di coinvolgere il proprio pubblico facendo arrivare dritta dritta alle orecchie i messaggi, le idee e tutto ciò che i 4 hanno da dire e da far sentire, riproponendo fedelmente il lavoro svolto in studio, arricchito da qualche piccola sorpresa in puro stile ELECTRIC SHEEPS!

La band si forma agli inizi del 2010.

Partecipa a diversi contest musicali, riesce a conquistarsi il primo posto al Lorenzana in rock (2010) ed al Red Contest (2011).Partecipa a numerose iniziative, serate e festival in giro per la toscana (Flog, Glue, La Centrale, Baraonda, Musica W, Rock Contest etc..), guadagnandosi l’opportunità di aprire a gruppi come BUD SPENCER BLUES EXPLOSION e ZEN CIRCUS, riscuotendo fin da subito apprezzamenti e critiche positive da parte del pubblico.

La band cerca il proprio suono fondendo il blues elettrico con sonorità moderne, cantati cupi e graffianti in italiano e sfumature prettamente settantiane.

Finisce di registrare il suo primo EP, intitolato ELECTRIC SHEEPS, nell’ottobre 2011. Il lavoro è stato svolto presso il White rabbit hole studio di Volterra, e sarà in uscita nel gennaio 2012 sotto l’etichetta Phonarchia Produzioni. Per Febbraio 2012 è prevista l’uscita del loro primo videoclip, “ La ballata degli armenti “.

“Gli Electric Sheeps nascono tra il metallo di un container e le linee di confine della provincia,
crescono nutrendosi di Blues,di alcool ed elettricità,
si riproducono fecondando pubblici incauti con l’energia delle loro canzoni.
Non intendono morire.
Gli Electric Sheeps sono Lorenzo Niccolini, Sandro Marchi, Stefano Silvestri e Salvatore DiStefano ma potreste anche essere voi.
Gli Electric Sheeps fanno musica, e questo li descrive più di ogni altra cosa.”

 

Share This