studio da Il Marinaio di Fernando Pessoa

Con Iris Barone, Alice Giulia di Tullio, Giulia Vagelli.
Regia di Loris Seghizzi. Collaborazione di Gabriele Benucci

Quanto è possibile mettere in scena un sogno? Forse i sogni sono comprensibili solo per chi li fa.

Ma il testo di Pessoa (tradotto da Tabucchi) è di una bellezza insolita, sembra ti cerchi come l’onda cerca la riva, emettendo quello splendido suono che solo acqua e sabbia messi insieme possono ricreare.

Il suono dunque diventa protagonista di questa messa in scena. La musicalità delle parole e delle azioni rendono l’immagine.

Le tre donzelle di scena vivono come tre strumenti di una banda, di una band o di un’orchestra. E come ogni strumento, così rigido nell’essere materia, diventa armonico grazie al  suono che emette.

Le tre donzelle di scena sono fatte della stessa materia dei sogni e vivono la notte come l’ultimo e unico momento della propria esistenza.

Quando verrà il giorno?…

Share This