Home Eventi Mauro Barbiero / Carolina Migli / Riccardo Buscarini in “Cavalli”

Mauro Barbiero / Carolina Migli / Riccardo Buscarini in “Cavalli”

Mauro Barbiero / Carolina Migli / Riccardo Buscarini
in
“Cavalli”

(teatro danza)
tratto da “Non si uccidono così anche i cavalli” di Horace McCoy
con Mauro Barbiero, Carolina Migli
testi Mauro Barbiero, Carolina Migli
regia Mauro Barbiero
direzione del movimento Riccardo Buscarini
luci Alessandro Gelmini
immagini del progetto e video Sam Bateson

In una scena scarna e lugubre, appena illuminata a ricordare un ring, tre coppie raccontano il loro vivere durante una maratona di ballo.
Non conosciamo i loro nomi, ma solo i numeri con cui gareggiano per un premio finale di 1000 dollari: l’unico loro obiettivo è quello di rimanere l’ultima coppia in piedi sulla pista.
Dapprima ballando, poi semplicemente dondolandosi senza sosta uno contro l’altra, appoggiati per non cadere a terra, i personaggi si trascinano con i loro sogni già infranti: per loro non c’è speranza, la gara è l’ultima chance da provare per rimanere a galla.

Due attori interpretano le tre coppie in scena: un’attrice e un ex ufficiale di marina, una donna incinta ed il compagno, ed infine Robert e Gloria, due comparse del cinema, su cui, da spettatori, siamo portati a focalizzarci. Lei giovane attrice mancata, lui ancora senza una propria identità, entrambi in disperata ricerca di visibilità e riconoscimento – come artisti ma ancor più come esseri umani – in un momento storico, quello della Grande Depressione, veramente difficile per tutti, in particolare per i giovani, più propensi a partecipare ad eventi di questo tipo.
La maratona di ballo appare fin da subito – dal casting, ai primi giri di pista, che includono persino una gara di corsa – non come una competizione, ma come uno show grottesco e crudele in cui i partecipanti vengono umiliati ed esasperati da un impresario senza scrupoli che funge da deus ex machina come un moderno Grande Fratello, e da un pubblico ugualmente gretto che osserva gli eventi facendo da un lato il tifo per i propri favoriti, dall’altro aspettando la loro caduta… come in un’arena.

Robert e Gloria si incontrano quasi per caso in quello che sarà il loro viaggio temporale più significativo e decisivo del loro destino, una gara di ballo, e si immolano, quasi vittime sacrificali di loro stessi, in cambio di sopravvivenza. Entrambi giocheranno fino all’ultimo respiro in un viaggio dove la morte diventa consapevolezza, conforto, liberazione. 

Compagnia in residenza dal 13 marzo

Data

18 Mar 2023

Ora

21:30 - 23:30

Etichette

Spettacolo

Luogo

Teatro di Lari
Via Dante, 56035 Lari (PI)